Possono ottenere la certificazione CH2OICE solo gli impianti idroelettrici esistenti gestiti nel  rispetto degli ecosistemi fluviali che li alimentano (secondo i criteri indicati nella procedura di certificazione) e l'energia elettrica da essi generata.
In particolare:

IMPIANTI ESISTENTI
  • La partecipazione al marchio CH2OICE è aperta a qualsiasi produttore che gestisca impianti idroelettrici in Italia.
  • Per l'assegnazione del marchio CH2OICE il produttore di uno o più impianti idroelettrici operanti sul territorio italiano deve rispettare quanto riportato ai punti 1 (procedura di certificazione), 2 (obiettivi di qualitĂ ) e 3 (prescrizioni) dell'Appendice I al Regolamento del marchio.
  • Per il mantenimento del marchio CH2OICE il produttore di uno o più impianti idroelettrici deve rispettare quanto riportato al punto 1 (step 8 e 9 della procedura di certificazione) dell'Appendice I al Regolamento del marchio.
NUOVI IMPIANTI

Per facilitare lo sviluppo di nuovi impianti idroelettrici e superare il possibile blocco alle nuove concessioni, CH2OICE ha elaborato linee guida che permettono agli enti competenti per il rilascio delle concessioni di tenere conto preventivamente di tutti i criteri di valutazione che costituiscono la certificazione.


Giulio Conte - giulio.conte@ambienteitalia.it
Anna Bombonato - anna.bombonato@ambienteitalia.it
tel. +39 06 44340129 - fax +39 06 444 087 2
via Vicenza 5/A 00185 Roma - Italia
www.ambienteitalia.it